Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, gestiti da siti di altre organizzazioni. Continuando nella navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca su dettagli.

Gli "Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori" nascono nel Settembre del 1976, grazie alla determinazione di giovani volenterosi di diffondere l'antico gioco della bandiera.
Cogliendo lo spunto dalle festività locali, di cui si ha menzione fin dal XVI sec. e legate a tradizioni ricche di colori e folclore, ma rigorosamente legittimate dalla documentazione emanata dagli "Acta", gli "Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori" recepiscono ed elaborano il messaggio culturale dell' antica "Gens Corana" per riproporlo e diffonderlo, attraverso la bandiera, in ogni parte del mondo.
La scenografia è affidata, più che ai singoli elementi, all'armonia dell'intero gruppo che riesce a spettacolarizzare mirabilmente l'artificio delle bandiere in un crescendo di volteggi, scambi e lanci, sì da creare pirotecnici effetti di colore. 

 

L'esperienza acquisita dalla costante partecipazione a manifestazioni folcloristiche  nazionali ed internazionali, rappresenta la garanzia assoluta della professionalità e serietà con la quale il gruppo assolve ogni suo impegno, alimentando la propria cultura attraverso il contatto diretto e divulgando nel mondo il nome e la tradizione secolari dell'antica CORA.
Il gruppo Folcloristico Internazionale degli "Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori" è costituito nel suo organico dall' Alfiere, dai Trombettieri, dai Tamburini e dagli Sbandieratori stessi.

 

 


In virtù dei suoi fastosi costumi rinascimentali, dei suoni e dei giochi ammirabili e fantasiosi che gli Sbandieratori sanno creare, il Gruppo ricrea come d'incanto un'atmosfera popolare di tempi lontani e sconosciuti. Il suono chiaro delle trombe, il rullio ritmato dei tamburi, fanno da naturale sfondo all' evoluzione delle Bandiere che abilmente manovrate disegnano antiche figure particolarmente suggestive e spettacolari.

 

 

A questo punto, lo spettacolo diventa, sia in corteo per le strade, che nei teatri un' esibizione di colori, di forza,  d' abilità ,  che stupisce, meraviglia ed esalta lo spettatore, obbligandolo alla fine della rappresentazione a manifestare la sua approvazione con una naturale esplosione d'entusiasmo.